piega mossa

Alzi la mano chi non ha mai provato a realizzare una piega mossa dove spesso il risultato non rispecchia le aspettative. Questo accade quando non si ha la praticità con spazzole, phon e arricciacapelli ma i nostri esperti oggi ci consigliano poche semplici regole per avere capelli ondulati.

Il primo aspetto da considerare e la texture naturale dei capelli, il metodo cambia in base a avete capelli mossi ma disordinati o se invece li avete molto lisci che difficilmente mantengono la piega mossa.

Detto questo vediamo insieme quali sono i metodi più semplici per realizzarli.

Piega mossa con la piastra

La piastra è uno strumento che non può assolutamente mancare se amate cambiare spesso acconciatura dei capelli anche perché può essere utilizzata sia per realizzare capelli mossi che capelli lisci soprattutto se riuscite ad imparare come si usa. La vostra chioma è liscia o poco mossa? Il calore della piastra sicuramente vi garantisce una buona riuscita e una lunga durata della piega.

Ecco i 3 step da seguire:

  1. Lavorate le ciocche una per volta applicando anche uno spray termoprotettore.
  2. Dividete i capelli in senso orizzontale partendo dal basso e continuate con tutte le ciocche, considerando però che più la ciocca è doppia più le onde saranno morbide, se invece è sottile l’onda sarà più definita ed avrà una miglior durata.
  3. Dopo aver inserito i capelli nella parte superiore della piastraportatela verso il basso mantenendo la ciocca sempre avvolta. Se volete che le punte siano ondulate dovete lavorarle da metà lunghezza in giù mentre se desiderate che tutti i capelli siano mossi partite dalla radice.

Piega mossa con la spazzola

Negli ultimi tempi sta spopolando la piega twist da realizzare con la spazzola. Volete conoscere quali sono le regole da seguire?

Scegliete una spazzola dal diametro di almeno 2 cm in termoceramica, suddividete i capelli già asciutti in 3 sezioni, 2 laterali e 1 posteriore, attorcigliate la ciocca alla spazzola fino a metà, riscaldatela con un getto di aria calda appoggiando leggermente il beccuccio del phon e srotolatela. Successivamente attorcigliate nuovamente la ciocca attorno al dito rivolgendolo alla base della nuca, srotolate la ciocca, portate la testa in giù e volumizzate applicando uno spray fissante.

Avete i capelli molto lunghi? Fate attenzione l’onda potrebbe tornare liscia in poco tempo.

Piega mossa con le trecce

State cercando un metodo semplicissimo per fare i capelli mossi? Lasciate stare piastra e spazzola e realizzate delle belle trecce per dare ai vostri capelli quell’effetto boho che fa tanto moda. L’unico svantaggio è il tempo di posa perché se si vuole una piega mossa duratura dovete tenerle tutta la notte.

Come prima cosa non asciugate i capelli completamente, iniziate ad intrecciarli partendo dall’altezza delle orecchie quando sono ancora un po’ umidi (meglio se realizzate 2 trecce dividendo i capelli in parti uguali per avere un risultato uniforme). La mattina, per avere un effetto più duraturo si può anche passare la piastra sulle trecce prima di scioglierle.

Avete capelli sottili? Divideteli in 2 ciocche e intrecciatele con un foulard, le onde saranno più grandi evitando l’effetto frisè.

State invece pensando di fare la permanente scoprite di più nel nostro articolo "Permanente capelli: come farla, durata e costo"

0 Comments
Feb 13, 2019 By Redazione